Yogurt: bianco o alla frutta? Capiamo le differenze

15 February 2022
 

Lo yogurt è il prodotto che si ottiene dalla fermentazione del latte ad opera di due fermenti lattici:  Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus termophilus. Consumato a colazione o utilizzato come merenda, è un alimento molto apprezzato sia dagli adulti che dai più piccoli. Capita spesso, tuttavia, di ritrovarsi al banco frigo del supermercato dinanzi ad un’offerta di prodotti talmente variegata da non sapere cosa acquistare e spesso si torna a casa convinti di aver acquistato un prodotto sano, come per esempio uno yogurt alla frutta.

Ma è davvero cosi? Cerchiamo di capire insieme le principali differenze tra uno yogurt bianco e uno alla frutta.

La prima cosa importante da fare è leggere attentamente la lista degli ingredienti. 
Scarica l'allegato in fondo l'articolo per visualizzare le etichette.

Possiamo subito notare la differenza nel numero di ingredienti impiegati nei due prodotti: lo yogurt bianco contiene solo latte e fermenti lattici, lo yogurt alla frutta ne contiene molti altri e se leggiamo attentamente, ci rendiamo conto che il totale di frutta impiegato non supera l’8 %!
Non solo, in aggiunta alla frutta troviamo zucchero, succo concentrato di fragola (cioè zuccheri), sciroppo di glucosio- fruttosio, succo concentrato di barbabietola rossa (ovvero altri zuccheri) e aromi.

Un altro dato che merita la nostra attenzione è la tabella nutrizionale. Osservandola, ci rendiamo subito conto della differenza dal punto di vista calorico (lo yogurt bianco apporta circa 74 kcal a fronte delle 103 kcal dello yogurt alla frutta) ma soprattutto nel contenuto in termini di zuccheri semplici.


Lo yogurt bianco contiene 4,4 g di zuccheri per 100 g di prodotto, lo yogurt alla frutta 12 g su 100 g di prodotto e, come abbiamo visto dalla lista degli ingredienti, questi non sono zuccheri provenienti dalla frutta, ma da dolcificanti e sciroppi addizionati al prodotto.
Inoltre, bisogna considerare che i valori nelle tabelle nutrizionali sono riferiti a 100 g di prodotto, tuttavia un vasetto di yogurt è da circa 125 g, il che vuol dire che per ogni vasetto di yogurt alla frutta consumiamo circa 15 g di zucchero (l’equivalente di 3 bustine!!!).

È chiaro, a questo punto, che un prodotto che può sembrare magro e salutare sia di fatto troppo ricco in zuccheri. Pertanto, la scelta migliore è consumare lo yogurt bianco ma come fare se si mal tollera il sapore acidulo che questi può avere?

In questo caso è possibile arricchire lo yogurt con altri ingredienti a seconda dei propri gusti personali, aggiungendo per esempio della frutta fresca di stagione oppure della granella di frutta secca o semi oleosi, dei cereali integrali, delle scaglie di cioccolato fondente o un cucchiaino di marmellata a ridotto tenore di zuccheri. Insomma, le idee sono davvero tante e in questo modo la nostra colazione o merenda potrà essere completa, sana, light ma soprattutto sfiziosa!