Come mantenere il peso forma?

19 Maggio 2020
Valentina Bruno
A cura di Valentina Bruno
 

Chiunque abbia fatto una dieta, sa perfettamente che la parte difficile non è tanto il perdere peso, quanto il mantenerlo!

È proprio nella fase del mantenimento quella a cui dobbiamo prestare la massima attenzione, per non vanificare gli sforzi fatti e recuperare i chili persi. 

Occorre avere bene impresso in mente che la dieta non è un mordi e fuggi, ma uno stile di vita da amare, coltivare e soprattutto mantenere. 

Ovviamente gli sgarri ci saranno, ma è buona abitudine quella di mantenerli veramente una tantum, altrimenti si rischia di far diventare l'eccezione la regola!

Alcuni consigli per mantenere il peso forma e tenere a bada gli sgarri:

- Evitare di cadere (troppo) in tentazione soprattutto nel weekend

Un’abitudine che spesso porta a riacquistare il peso perso è mangiare sano durante la settimana e concedersi sostanziosi sgarri nei week-end.
Sì a un dolce ogni tanto se siete a cena fuori con gli amici (non più di una volta alla settimana), ma magari compensate il giorno dopo riducendo grassi e carboidrati. Attenzione a fritti e alcolici, calorie pericolose!

 - Dormire 8 ore a notte (almeno tentare!)

Recenti studi hanno dimostrato che dormire otto ore al giorno aiuta a dimagrire e a mantenere il peso.
Lo afferma uno studio dell’Università della California pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, che ha valutato l’influenza che la carenza di sonno può avere sul metabolismo dei carboidrati: è risultato che dormire un numero di ore insufficiente (4-5 ore per notte per 5 notti di fila) espone al pericolo di avere troppi zuccheri nel sangue e di sviluppare, nel tempo, diabete di tipo 2. In più, si rischia di ingrassare, perché lo zucchero in eccesso nel sangue si trasforma in adipe.

- Avere un diario alimentare o un planning 

Tenere un diario alimentare può costituire una tecnica molto utile per iniziare a auto-osservarsi e assumere più consapevolezza rispetto alle nostre scelte alimentari di ogni giorno.

- Attività sportive divertenti

 Non c'è niente di più odioso del costringersi a correre, quando in realtà odi la corsa in ogni sua forma ed espressione! Meglio dedicarsi a qualcosa di piacevole, in questo modo lo sport non sarà vissuto come una tassa da pagare nel complesso mondo del mantenimento del peso. 
Che sia una passeggiata con gli amici, una partita di pallavolo o di calcetto, il segreto è scegliere quello che più ci piace o per i più pigri quello che odiamo meno!

- Non saltare la colazione

Alcuni scienziati hanno riscontrato come una colazione consumata con regolarità si associa alla riduzione dei livelli del colesterolo LDL (definito “cattivo”), una migliore sensibilità all’insulina e una maggiore tolleranza al glucosio, quindi in sostanza una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari e di diabete mellito. 

Salti la colazione? Ecco perché non dovresti

- Occhio alle calorie (soprattutto cibo da ristorante e d'asporto)

Tre recenti studi riportano che i piatti di ristoranti e fast food presentino un profilo nutrizionale esageratamente calorico superando i limiti raccomandati per un pasto equilibrato.
Secondo i ricercatori è importante, almeno, essere consapevoli di quanto viene servito e chiamare in causa in ristoratori stessi, a cui viene richiesta una maggiore attenzione alla salute.

- Continuare a pesarsi e misurarsi (senza esagerare)

È sufficiente dedicarsi alla pesata 1 volta alla settimana, l’importante è mantenere le stesse condizioni come farlo al mattino, a digiuno, svestiti, con colon e vescica svuotati.

- Pesare gli alimenti secondo le misure casalinghe consigliate dai nutrizionisti Torna in forma

Scarica il file "Dietetica per volumi" e impara ad usare le misure casalinghe. È consigliabile usare la dietetica per volumi solo in caso di dieta di mantenimento.

- Affidarsi alla fitoterapia 

In occasione di pasti abbondanti risulta utile l’assunzione di Kalory Stop, integratore a base di estratti vegetali: Cromo picolinato, Gymnema, Fagiolo, Ananas, Papaia, Pepe nero, Finocchio e Nopal.

Prodotti correlati