Dieta mediterranea o chetogenica? Il confronto

27 Maggio 2019
 

Che differenze ci sono tra dieta chetogenica e quella mediterranea?

Andiamole ad analizzare una per una.

Per dieta chetogenica si intende un regime alimentare NORMOPROTEICO, IPERLIPIDICO, IPOGLICIDICO con apporto di carboidrati così modesto, da attivare una modifica fisiologica della sorgente energetica del corpo, che porta alla formazione di sostanze quali corpi chetonici che inducono una lieve acidosi metabolica. Essa si basa sul presupposto che un'alimentazione ricca di proteine e lipidi e nel contempo molto povera di carboidrati mantenga costanti i livelli di insulina, evitando l'accumulo di grasso e favorendo il suo utilizzo a scopo energetico.

I vantaggi di tale regime dietetico sono:

  • Alta percentuale di successo;
  • Perdita del 10% del peso corporeo ideale (dai 5 ai 10 kg) nel breve termine (21 giorni);
  • Perdita di peso significativa e motivante;
  • Assenza di tentazioni;
  • Riduzione del tono dell’appetito per effetto diretto dei corpi chetonici a livello ipotalamico;
  • Protezione della massa muscolare;
  • Energia, euforia, benessere grazie ai corpi chetonici;
  • Migliora la sensibilità agli zuccheri;
  • Migliora i sintomi di malattie neurologiche come l’epilessia.

 

Gli svantaggi sono:

  • Alito cattivo;
  • Cefalee transitorie all’inizio della dieta;
  • Pressione bassa;
  • Stipsi;
  • Disturbi mestruali.

 

La dieta mediterranea invece rappresenta un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari diffusi in alcuni Paesi del bacino mediterraneo negli anni ’50. Essa è riconosciuta dall’Unesco come bene protetto ed è stata inserita nel 2010 nella lista dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità. Il regime alimentare si fonda su alimenti quali cereali integrali a basso indice glicemico, frutta, verdura, semi, olio di oliva, legumi, pesce, carne bianca.

I vantaggi di tale regime dietetico sono:

  • Acquisizione delle corrette abitudini alimentari;
  • Perdita di peso duratura nel lungo termine, evitando l’effetto yo yo;
  • Riduce il rischio di malattie cardiovascolari;
  • Riduce l’insorgenza di tumori;
  • Riduce il rischio di diabete;
  • Previene l’ipertensione arteriosa;
  • Previene la steatosi epatica.

Non ci sono effetti collaterali della dieta mediterranea anzi è proposta come il miglior regime dietetico poiché, a differenza della dieta chetogenica che è diseducativa e non può essere protratta nel tempo, rappresenta uno stile di vita, un modello di educazione nutrizionale mediante il quale si acquisiscono le corrette abitudini alimentari. La dieta mediterranea rappresenta un modello di consapevolezza ed acquisizione delle regole della sana nutrizione grazie alle quali un soggetto può vivere in piena salute. La perdita ponderale viene mantenuta e protratta nel tempo poiché indipendentemente dal successo terapeutico i soggetti radicalizzano le scelte alimentari che entrano a far parte della routine quotidiana.

Video

La dieta mediterranea in 5 minuti