Rubriche

Gelati a confronto: ecco il migliore

13 Maggio 2019
A cura di Chiara Fiorino

Si può mangiare il gelato se sono a dieta? Che gusto devo preferire? Può sostituire il pranzo?

Quando arriva l'estate, il gelato diventa un alimento irresistibile un po’ per tutti, dieta o non dieta!

Come deve comportarsi allora chi sta seguendo un percorso dimagrante? Deve evitarlo del tutto? La risposta è assolutamente…NO!

Anzi, il gelato, se di qualità e nella giusta dose, può rappresentare una valida alternativa allo spuntino o alla merenda (non deve sostituire quindi ne il pranzo ne la cena).

Quale preferire?

Sicuramente quello artigianale, preparato con ingredienti freschi e di migliori di qualità rispetto ai gelati industriali.

Il gelato industriale, infatti, dovendo durare più mesi, viene prodotto con ingredienti a lunga conservazione come succhi di frutta concentrati e addizionati in zuccheri, aromi, coloranti, emulsionanti.

Il gelato artigianale invece, essendo destinato al breve consumo, viene prodotto esclusivamente con ingredienti freschi come latte fresco, panna, frutta fresca, frutta secca, cioccolato, zucchero.

Da notare che la lista degli ingredienti più lunga si ripercuote anche sulle calorie.

Ecco la differenza in ingredienti e calorie tra un un gelato confezionato e uno artigianale:

GELATO CONFEZIONATO - Ingredienti: LATTE scremato reidratato, zucchero, oli vegetali (cocco, palma), farina di GRANO tenero, sciroppo di glucosio-fruttosio, granella di NOCCIOLE, BURRO concentrato, PANNA (2,5%), sciroppo di glucosio, cacao magro in polvere¹, LATTE scremato in polvere o concentrato, amido di patata, emulsionanti (mono- e digliceridi degli acidi grassi, lecitina di girasole, fosfatidi d'ammonio), sale, addensanti (alginato di sodio), LATTE scremato in polvere, sciroppo di zucchero caramellato, aroma naturale di vaniglia, aromi naturali, amido di FRUMENTO, proteine del LATTE, albume d'UOVO. Può contenere: altra frutta secca a guscio e arachidi.

kcal: 246 ( una porzione è da 75 gr)

 

GELATO ARTIGIANALE - Ingredienti: latte, cioccolato, panna, zucchero, uova.

 Kcal: 173 ( per 100 gr)

 

Il gelato alla frutta è sicuramente da preferire, in quanto ha meno calorie rispetto ai gusti a base di creme: un cono con due palline alla frutta apporta circa 100 kcal, contro le 170-180 kcal di un gusto alla crema.

Qualora non riuscissimo a rinunciare al cioccolato o al pistacchio, sarebbe preferibile abbinare comunque una pallina di questi gusti più ricchi in grassi ad un gusto a base di frutta (più ricco in zuccheri). Ne deriverebbe uno spuntino ben bilanciato, migliore rispetto a tante merendine e snacks confezionati che troviamo in commercio.

Ricordiamo comunque di non abusarne e soprattutto di stare attenti alle quantità: non tutti i giorni e soprattutto non dalla vaschetta, essendo un alimento particolarmente appetibile sarebbe difficile rendersi conto della quantità ingerita.